ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO? IN VERLATA SI PUÒ | Verlata

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO? IN VERLATA SI PUÒ

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO? IN VERLATA SI PUÒ

Alternanza scuola-lavoro Cooperativa Sociale Verlata

 

Verlata è una cooperativa che si propone come realtà sociale ed impresa, per l’accoglienza di studenti in alternanza scuola-lavoro come previsto dalla legge 107 del 2015 (La Buona Scuola) in linea con il principio della scuola aperta.

La cooperativa opera in due macro-ambiti:

  • Servizi Educativi (Verlata - Cooperativa di tipo A): gestione servizi socio-sanitari educativi
  • Servizi Produttivi (Verlata - Cooperativa di tipo B): svolgere qualsiasi attività di impresa purché ci si impegni a destinare una parte dei posti di lavoro così creati (almeno il 30%) a persone in svantaggio

Articolazione del progetto

Il progetto di alternanza scuola-lavoro rappresenta per Verlata l’opportunità di offrire ai giovani prospettive di incontro e accoglienza per sviluppare competenze trasversali che oggi sono molto richieste: lavoro di gruppo, progettazione, comunicazione e competenze di cittadinanza, attraverso la condivisione dell’importante bagaglio valoriale e motivazionale che sta alla base della cooperativa sociale e del “lavorare in cooperativa”.

Per quanto riguarda lavorare nei servizi educativi la proposta è rivolta a ragazzi provenienti dai vari indirizzi scolastici perché si caratterizza, oltre che per perseguire quanto previsto dalle norme generali, in una esperienza particolare nell’ambito sociale e più specificatamente nel lavorare insieme con le persone inserite nel nostro centro diurno C.P.L. (Centro Propedeutico al Lavoro).

Invece, per quanto riguarda i servizi produttivi, i ragazzi possono scegliere tra i vari settori presenti in cooperativa quello più inerente alle proprie attitudini personali e alla propria esperienza scolastica. I laboratori produttivi sono:

  • Assemblaggio e confezionamento;
  • Falegnameria;
  • Manutenzione delle aree verdi;
  • Ristorazione;
  • Servizi informatici;
  • Agricoltura sociale;
  • Servizi commerciali.

L’obiettivo è permettere un inserimento nel mondo lavorativo in una visione che persegue il benessere della persona e la sua integrazione sociale.

Gli obiettivi del progetto

Gli obiettivi possono dividersi in generali e trasversali.
Gli obiettivi generali sono la diffusione dei valori di democrazia, eguaglianza e cooperazione, l’apprendimento attivo, agevolare il collegamento scuola - lavoro e favorire l’orientamento dei giovani per valorizzare le loro vocazioni personali.
Quelli trasversali invece sono la capacità di lavorare con gli altri, la relazione educativa e lo sviluppo di competenze richieste dal mercato del lavoro.

La proposta

I progetti si sviluppano in due fasi:

  • Fase teorica;
  • Fase aziendale.

Le modalità operative prevedono:

  • Primo incontro di conoscenza e presentazione generale della cooperativa;
  • Accompagnamento con il tutor negli ambienti dove verrà svolta l’alternanza;
  • Incontro su organizzazione e strutturazione della Cooperativa;
  • Formazione sulle procedure di emergenza;
  • Incontro settimanale con il tutor aziendale per confronto, formazione e verifica;
  • Supervisione giornaliera da parte del tutor e/o degli operatori;
  • Contatto iniziale e periodico tra tutor aziendale e tutor scolastico.

Finalità

L’obiettivo della Cooperativa è, oltre a collegare la formazione ricevuta in aula alla realtà lavorativa sperimentata in azienda, far vivere al ragazzo un’esperienza complessivamente positiva, facendo emergere lavoro e importanza della persona.
Il ragazzo verrà informato, a termine dell’esperienza, delle proposte formative estive per i giovani promosse da Verlata.
La volontà è anche quella di mantenere un contatto, telefonico o tramite e-mail, con il ragazzo per poterlo invitare e aggiornare su iniziative future.
Ci sarà anche la possibilità da parte del ragazzo di tornare in Cooperativa per mantenere i legame nati durante l’esperienza.

Dati alla mano

Nel 2017 abbiamo ricevuto 11 ragazzi per l’alternanza scuola-lavoro. Gli Istituti di provenienza sono stati:

  • Liceo Statale “F. Corradini” – Thiene;
  • Liceo Statale “Giacomo Zanella” – Schio;
  • Istituto Professionale Statale “G.B. Garbin” – Schio;
  • Istituto Istruzione Superiore “Andrea Scotton” – Breganze;
  • Istituto d’Istruzione Superiore “A. Martini” – Schio.