SPETTACOLO CONTROVENTO A MARANO VICENTINO

SPETTACOLO CONTROVENTO A MARANO VICENTINO

Spettacolo Controvento Cooperativa Sociale Verlata

 

Il gruppo teatrale Verlata Teatro con la collaborazione del Comune di Marano Vicentino, il gruppo GIS e il progetto Marano Vic.ino a Voi presenta:

CONTROVENTO

 
Il Centro Diurno della Cooperativa Sociale Verlata mette in scena il nuovo spettacolo. La rappresentazione vuole essere un invito all’autenticità, ad assumersi con coraggio e responsabilità la libertà di scegliere ciò che vogliamo per noi stessi e chi desideriamo essere. Gli automatismi quotidiani, le aspettative sociali e le nostre resistenze interne rischiano di soffocare l’unicità che c’è in noi, facendoci vivere come in un bozzolo in attesa di schiudersi. 
Ecco allora che l’essere se stessi diventa un atto di scelta, una piccola grande rivoluzione che assume le sembianze di una nuova nascita. 
 
Venerdì 13 aprile 2018, ore 20.30
Auditorium comunale
Marano Vicentino (VI), via G. Marconi 7
Ingresso a offerta libera
 
Le offerte raccolte durante la serata verranno devolute a favore del progetto “Un forno per Montefortino”.
I fondi serviranno per la costruzione di un forno sociale per il Comune di Montefortino, colpito dagli eventi sismici nell’agosto 2016.
 
Regia: Forte Veronica 
Interpreti: Bologna Francesco, Borgo Francesca, Borin Chiara, Dall’Osto Daniela, Dall’Osto Massimo, Franzan Michele, Gorgos Constantin, Guglielmi Roger, Moretti Erika, Zanivan Giuditta.
Testi: Rizzato Lino
 

Il gruppo di animazione teatrale della cooperativa sociale Verlata

È uno dei progetti del Centro Diurno Propedeutico al Lavoro e Occupazionale. Il Centro si occupa dello sviluppo di autonomie relazionali, lavorative e sociali, tali da permettere alla persona in stato di svantaggio un successivo inserimento, ove possibile, nel mondo del lavoro. L’attività teatrale mette a disposizione delle persone coinvolte opportunità per esprimere emozioni e vissuti profondi. Il coinvolgimento diretto sul palcoscenico valorizza e stimola una migliore conoscenza della propria dimensione individuale, aprendo al contempo alla relazione con gli altri protagonisti e con il pubblico.
 
 
Foto di Thomas Conzato